Proiezione di Cleopatra (AX)

La proiezione di Cleopatra, conosciuta nella realtà anglosassone come Axillary View (AX), viene effettuata allo scopo di studiare la regione ascellare siccome può divenire sede di interesse diagnostico a causa della metastatizzazione linfonodale con coinvolgimento dei Linfonodi Ascellari.

Posizionamento ed esecuzione

La paziente viene disposta lateralmente al Mammografo preferibilmente in posizione eretta oppure seduta su di una sedia dall’altezza regolabile;

Inclinare il Mammografo di un angolo tale da rendere possibile l’inclusione della regione ascellare all’interno del campo di vista (secondo alcuni autori tra i 5° e i 10°, secondo altri di 30° e secondo altri ancora tra i 70° e i 90°);

Regolare l’altezza dell’apparecchiatura mammografica di modo che il bordo superiore del Detettore si trovi sullo stesso livello del Cavo ascellare del lato in esame;

Invitare la paziente ad estendere e ad abdurre sopra la Spalla l’intero arto superiore del lato in analisi;

Invitare la paziente ad appoggiare la Spalla in questione al bordo libero del Detettore e far aderire l’arto precedentemente sollevato sulla superficie superiore dell’apparecchiatura mammografica;

Invitare la paziente a piegarsi leggermente in avanti e lateralmente mantenendo stabile la propria posizione;

Invitare la paziente a ruotare i Piedi e il Tronco verso il Mammografo per includere una quota maggiore di tessuto mammario mediale;

Posizionare manualmente l’area di interesse sul piano d’appoggio, sollevandola e tirandola delicatamente affinché venga collocata all’interno del campo di vista;

Dopo aver avvertito la paziente, iniziare lentamente la compressione mantenendo l’area di interesse e facendo scorrere la Mano fino al Capezzolo simultaneamente all’azione del Compressore. Interrompere la compressione quando si avverte che l’organo è sufficientemente teso, compatibilmente con la capacità di sopportazione del dolore da parte della paziente;

Acquisire l’immagine mammografica;

Rilasciare immediatamente la compressione applicata alla Mammella radiografata.

Criteri di Correttezza

Correttezza dei dati anagrafici;

Rappresentazione contrastografica adeguata ed uniforme dovuta ad una corretta compressione;

Rappresentazione completa della regione ascellare;

Assenza di artefatti;

Assenza di pieghe cutanee.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •